Acquagym per curare il mal di schiena

L’acquagym è molto utile per combattere il mal di schiena: è quanto emerge dagli ultimi studi di settore effettuati dai fisiatri dell’Università di Malaga che hanno sperimentato su un campione di circa sessanta persone affette da mal di schiena gli effetti benefici di questa disciplina sportiva. Sottoponendosi a mezz’ora di esercizio in acqua per tre volte alla settimana (per tre mesi), si è infatti notato come una alta percentuale di persone abbia riscontrato notevole diminuzione dei dolori legati al mal di schiena.

 

Come curare il mal di schiena?

Prima di affidarsi a medicine e cure invasive, dunque, sarebbe il caso di provare questa disciplina che a quanto pare, alla lunga e se svolta con regolarità, porta effetti benefici immediati e duraturi nel tempo. In acqua infatti si lavora in condizione di scarico dal peso corporeo. Non si affatica la schiena, dunque, come per esempio accade durante la pratica di altre attività sportive. I benefici dell’acqua sono ormai risaputi ed ecco che è facile credere al fatto che praticare acquagym possa fare davvero bene contro il mal di schiena. Anche se bisogna fare attenzione, così come ha tenuto a precisare Paolo Gaetani, neurochirurgo della Fondazione IRCSS Policlinico San Matteo di Pavia. I risultati ottenuti dall’Università di Malaga sono sicuramente apprezzabili ma occorre fare differenziazione quando si parla di mal di schiena perché le tipologie sono molto diverse tra loro.

Non sempre, insomma, secondo Paolo Gaetani, l’acquagym riesce a ottenere risultati benefici così importanti. La pratica dell’acquagym comunque si sta allargando in Italia e sempre più strutture pubbliche e private si stanno attrezzando per corsi di acquagym dedicati non solo a persone di mezza età ma anche a giovanissimi. L’acquagym nasce infatti come una sorta di ginnastica riabilitativa ma negli ultimi anni è stata inserita a tutti gli effetti tra i corsi di fitness in acqua.

I benefici dell’acquagym non sono legati solo al mal di schiena; questa pratica sportiva è sfruttata anche da tutte quelle donne che soffrono di gambe pesanti, perché l’effetto dell’acqua sulle gambe aiuta la circolazione sanguigna e linfatica. E ancora, l’acquagym è molto indicato anche per combattere la ritenzione idrica: mentre ci muoviamo, la pressione dell’acqua agisce in modo efficace contro i tessuti adiposi aiutandoci a combattere la pelle a buccia d’arancia. Molti preferiscono questa pratica sportiva alla palestra vera e propria anche perché la muscolatura con l’acquagym tende a non ingrossare troppo, come invece accade a volte con gli esercizi svolti in palestra.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *